Schiuma che scivola via

Il segreto del distacco è nella stabilità attorno al proprio essere assoluto: eterno, perché immobile rispetto al tempo, sebbene mobile quanto la Vita Reale nel qui ed ora.

La vita del mondo scorre nel tempo come un fiume scorre nell’alveo; il bene e il male lambiscono lo scoglio immobile, lo investono anche con forza, ma passano oltre, devono. Viceversa il bene e il male si legano a quanto scorre insieme con loro e formano un agglomerato che acquista il valore di una individualità composita; allo stesso modo in cui foglie e fango si legano ai rami vaganti, e scivolano insieme nella corrente.

La creatura umana scorre nella vita di questo mondo e nel tempo di esso, porta il proprio bene e il proprio male con sé senza potersene separare. Il figlio di Dio che realizza la propria essenza, ne assume la stabilità, e i suoi bene e male se ne distaccano come schiuma, e vengono trascinati via. Se questa essenzialità stabilita corrisponda a morte a questo mondo, e se solo questa condizione renda vibrante di emanazioni il realizzato, si chieda ai maestri eterni.

L’essere temporale è complicato, l’Essere assoluto è semplice, irriducibile a parti, complesso riguardo alla sua illimitata potenza (potenzialità), e non ammette elementi associati a sé perché oltre a sè non c’è altro. Si dispiega nella manifestazione rutilante che l’ignaro scambia per Lui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...