Furore

La cosa da temere veramente è che le persone si scoprano prigioniere della propria vita e debbano riconoscere di esserne le sole autrici… Prigioniere delle conseguenze delle loro stesse scelte… E che lo stare chiuse in casa si presenti loro come la drammatizzazione spietata di questa terrificante prigionia che non lascia scampo e speranza di sconti.
Non è la prigionia in sé che rende furioso d’impotenza l’animale umano, ma l’impossibilità di fuga, nella fantasia, nell’illusione, nello stordimento… perché ogni suo gesto, ogni sua azione è una fuga dalla percezione della propria costrizione, e un procrastinarne la soluzione (da solvo, “sciolgo dai legami”) all’infinito…
E’ da temere e insieme da augurare… gli esiti di questa percezione, generano reazioni del tutto individuali e perciò imprevedibili, e vanno dalla follia furibonda all’elevazione metafisica della propria umanità, passando per inutili aneliti mistici o per distruttività rivestite di ideologismo (misticismo civile).
Ma è un rischio che, allo stato dell’arte, non resta che correre… è inevitabile. In questo si coglie come la ragione profonda della pandemia sia la rivelazione dell’animale umano all’uomo, e dell’imposizione del Reale all’uomo fuggitivo nelle sue indispensabili illusioni.

Un pensiero riguardo “Furore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...