Mondi superiori

Negli ultimi trent’anni l’uomo è molto cambiato. Tanto cambiato che le mappe che ne descrivevano il corpo (sia quelle riferite all’organico, che quelle riferite allo psichico e soprattutto all’energetico), oggi hanno solo valore storico.
L’armonia che contraddistingue sempre il benessere, aveva queste mappe – che descrivevano sostanzialmente un concetto di uomo – come riferimento per essere ripristinata quando fosse stata rotta; se le si usasse oggi, non si otterrebbe alcun risultato o anzi si peggiorerebbe la disorganizzazione.
Non è facile accorgersene: le analisi che si fanno in merito al cambiamento, sono di ordine sociologico, politico ed economico, si riferiscono all’impatto avuto dalla tecnologia sulla comunicazione tra umani etc… insomma riguardano l’uomo sociale.
Chi scrive suggerisce invece di utilizzare se stessi per scoprire, annotare e considerare il cambiamento individuale avvenuto in sé a partire dal 1990. Anche chi è nato dopo quella data può valutare il proprio processo di crescita, se avrà la pazienza di confrontarsi con chi è più anziano di lui.
Nell’uomo sono intervenuti fattori sottili che hanno determinato questo processo, e sarebbe bene domandarsi quale ne siano gli esiti evolutivi. Perché, ad esempio, una medicina, o un alimento che ci faceva bene, oggi ci fa male? Perché crescono le allergie, che dall’essere errori di valutazione del sistema immunitario, sono oggi diventate intolleranze e cioè corretta interpretazione di nocività di sostanze una volta nutrienti, come il latte o la farina? Perché è necessario rivedere il DSM, il librone che descrive i disturbi psichici eliminando alcune malattie (solo perché quel comportamento è oggi giudicato normale) ed introducendone altre prima inesistenti?
Ripetiamo che ognuno può fare una introspezione di sé e valutare il proprio cambiamento in questi anni. Se si scopre molto cambiato complessivamente può chiedersi cosa sia successo… e come possano cambiamenti tanto intimi prodursi al di là della propria volontà, e ben oltre il proprio controllo… li abbiamo definiti dovuti a “fattori sottili” per questo. Ma non è detto – certo –  che tutti si sentano così cambiati…
Un altro mondo ha impattato il mondo umano, e l’impatto ha causato la momentanea apertura di un varco attraverso il quale è avvenuto una scambio di “cose”. Elementi del mondo vicino sono stati inglobati in questo e hanno funzionato come ordinatori e iniziato a produrre modificazioni. L’epigenetica ci insegna come il DNA possa essere modificato, “in quanto l’informazione è l’accumulo di tutta l’energia che è stata necessaria per sviluppare il DNA, che a mano a mano si è evoluto“. L’informazione è ordine (messa in forma), e si oppone all’entropia che è dispersione di energia e disorganizzazione progressiva, con conseguente disfacimento del sistema: basta dunque un fattore ordinante nuovo, un elemento pantocratore,

Pantocratore è colui che conserva tutto e domina tutto. Il tutto che ha creato dal “nulla”, che conserva e mantiene nell’armonia originaria, circoscrivendolo con il suo abbraccio, sostenendolo per ricondurlo a Sé.

e l’organizzazione muta, lasciando crescere il nuovo aggregato come un cristallo attorno al proprio germe, mentre gli elementi non aggregabili appartenenti alla precedente organizzazione, decadono e si disfano.
In fisica, questo evento si chiama “transizione di fase” ed è – come recentemente è stato scoperto – alla base dell’esistenza stessa dell’Universo. Prima c’era qualcosa che non sappiamo, (forse l’Increato?) dopo c’è questa Creazione, che è attualmente in transizione per dar luogo a una nuova creazione… Una grande suggestione è offerta dal sapere che questo fatto, detto leptogenesi, potrebbe portare alla soluzione della cosiddetta Teoria della Grande Unificazione.
(Parliamo di suggestione perché la fisica è la fisica e si occupa dell’Universo, ma se si pensa a un uomo intero come a un universo, la fisica diventa una scienza umanistica, una filosofia – intesa come contenitore globale di tutte le sapienze specialistiche-, e la traslazione di essa sul piano umano è sempre densa di grandi rivelazioni… cos’è, sul piano umano complessivo e unificante, che è quello Spirituale, la Grande Unificazione? Cosa l’annichilazione?)
L’impatto tra mondi era tra le cose attese nel 2012, quando alcuni erano certi dell’arrivo del pianeta Nibiru… ma questo appartiene al genere di coscienza – ancora contemporanea – che si basa sull’alterità, e che fornisce spesso scenari ormai ingannevoli… La nuova coscienza, fondata sull’Unità (la Grande Unificazione) si interroga su quale mondo superiore abbia colliso con il mondo interiore generando una enorme forza capace di creare un universo nuovo, dunque una Nuova creazione… DENTRO l’Uomo, non fuori di lui; dentro chi si guarda.
Una coscienza è un uomo, e un uomo è un universo cosciente… questo è il senso della definizione di Uomo Universale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...