Bellezza

La bellezza è armonia. Chi vive immerso in essa è naturalmente portato – per emulazione adattiva – a rendersi bello ed armonico, e questa semplice verità spinge a nobilitare la bruttezza di certe squallide periferie con i murales o con sculture di plastica riciclata… A volte, nonostante la buona volontà, si rischia non di sostituire la bellezza alla bruttezza, ma di sovrapporla così da produrre un mostro, bello e brutto allo stesso tempo… sporco e pulito, sano e malato, colorato e grigio… un mostro dis-armonico, fatto cioè di cose tra loro disomogenee, umano e animale.

OIP1NFLTFJF
Esiste la possibilità di rovesciare l’assunto, e di pensare che un essere bello ed armonico possa costringere il mondo (in senso lato, anche gli altri quindi) attorno a lui ad armonizzarsi, a rendersi belli, solo puliti, solo sani, solo colorati (tenuamente), solo umani e di più, se possibile.
Questo concetto – di attuazione tanto difficile da sembrare impossibile – passa per la scelta individuale (non sociale!) di diventare quel bello che si è in Verità. Di diventare cioè un pantocratore, che non significa “onnipotente” come dicono i dizionari – proprio no – ma “colui che mette in ordine armonico”.
Se far ordine dal caos, poi, è creare, allora sì, si può parlare di potenza in opera… ma si tratta di quella, dolcissima, della bellezza radiante.

Un pensiero riguardo “Bellezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...