Lessico famigliare

Quanto e come la scienza spirituale sia selettiva rispetto a chi aspira ad avvicinarvisi, è ben illustrato da questo aneddoto: due amici erano stati invitati ad un incontro tra un ristretto numero di persone (tutte addette ai lavori) attorno a un certo argomento – un po’ astruso –  di quella scienza. Il linguaggio era specialistico e dava per scontate alcune conoscenze che sembravano non essere proprio popolari… Al termine, uno degli amici disse:
– “Bah, io non ho capito niente, e quando non capisco perdo interesse e mi annoio a morte… eviterò di ripetere esperienze simili in futuro!”
– “Io invece – replicò l’altro – quando non capisco mi incuriosisco e proprio il non sapere mi stimola a imparare… tornerò perché mi vorrei far consigliare delle letture per poter parlare di queste cose con la stessa naturalezza, un giorno…”
C’era accanto un tale, che aveva assistito all’incontro, che, avendo ascoltato queste parole, sentì di intervenire:
– “Si, io è la terza volta che vengo… non capisco niente e non mi interessa imparare, ma sono tornato perché mi sono trovato come a casa mia, quando mi sono immerso nell’atmosfera che queste persone generano tra loro quando si incontrano… volevo riprovarla. E oggi è accaduta una cosa strana: ho capito tutto!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...